Come innaffiare kalanchoe: una guida completa

Prendersi cura di qualsiasi pianta a casa non è così difficile. La cosa principale è conoscere alcune regole e sottigliezze della cura dei fiori. Ogni pianta richiede un approccio speciale, e la kalanchoe non fa eccezione. Come annaffiare correttamente una kalanchoe? Ve ne parleremo nel nostro articolo.

Caratteristiche dell'innaffiatura della kalanchoe

ogni pianta ha bisogno di un regolare inumidimento del terreno.. Di regola, i proprietari di fiori domestici li annaffiano solo quando il terreno diventa abbastanza asciutto. Ma questo approccio non è del tutto corretto. Dopotutto tutto, è importante considerare non solo la secchezza del suolo, ma anche l'apparato radicale della pianta. È anche importante tenere conto del periodo dell'anno fuori dalla finestra, ad esempio, in estate il fiore ha bisogno di annaffiature più frequenti rispetto all'inverno. Una cura adeguata e un'annaffiatura tempestiva è la chiave per la salute e la bellezza della vostra pianta preferita.

Non innaffiare troppo spesso le kalanchoe. Se viene bagnata troppo, le sue radici cominceranno a marcire. Un'eccessiva umidificazione, soprattutto durante le stagioni fredde, può causare la morte della pianta.

Inoltre, un'irrigazione impropria può causare altri problemi. Per esempio, possono iniziare a verificarsi varie malattie fungine. Ciò è particolarmente pericoloso durante la fioritura della kalanchoe, poiché il fungo avrà un effetto negativo sulla formazione e lo sviluppo del germoglio.

Se la pianta non ha abbastanza umidità, la danneggia anche. Le foglie cominceranno ad appassire, ad asciugarsi, a ingiallire e a cadere.

  • Nella stagione calda, questo tipo di pianta ha bisogno di un'annaffiatura adeguata e regolare. Durante questo periodo, è auspicabile innaffiare la kalanchoe almeno due volte alla settimana. Soprattutto se il vaso di fiori si trova sul lato soleggiato della casa.
  • Nella stagione fredda, si dovrebbe passare a una modalità di irrigazione diversa, poiché un'irrigazione e un'irrorazione eccessiva della pianta può portare alla sua morte. Nei giorni freddi, la kalanchoe dovrebbe essere innaffiata ogni due settimane.

Vale la pena ricordare che le kalanchoe non devono essere innaffiate solo con acqua normale, ma anche con acqua con l'aggiunta di vari tipi di fertilizzanti. Questo permetterà all'apparato radicale di arricchirsi di sostanze nutritive, che avranno un effetto positivo sullo stato generale del fiore.

Poiché il periodo di fioritura di questa specie inizia di solito alla fine dell'inverno, si dovrebbe annaffiare una volta alla settimana. Allo stesso tempo, è necessario alternare l'annaffiatura con acqua semplice e l'annaffiatura con liquidi con utili additivi.

Regole per l'irrigazione

Kalanchoe non è una pianta capricciosa. Pertanto, se si seguono semplici regole per la sua cura (innaffiarla in tempo e spruzzarla correttamente), fiorirà e godrà della sua bellezza. Se a casa vostra c'è una pianta di questo tipo, assicuratevi di imparare tutte le regole e le raccomandazioni per innaffiarla e prendervene cura. Prima di tutto, tenete conto di tutte le raccomandazioni relative alla stagione. Innaffiate la kalanchoe con acqua calda. Nel fare ciò, è molto importante usare l'acqua di riposo.

Durante l'innaffiatura, siate il più possibile attenti e prudenti. Le gocce non devono cadere sul tronco o nei seni delle foglie. Se evaporano rapidamente in una giornata calda e non danneggiano la pianta, possono causare seri problemi durante la stagione fredda. Per esempio, possono apparire segni di marciume o muffa.

Cercate di annaffiare il fiore in modo che l'intero terreno sia umido e non ci siano macchie di terra asciutta nel vaso.

I fan dei fiori domestici probabilmente sanno che si può annaffiare la pianta in due modi: sotto la radice o in un contenitore che si trova sotto il vaso. Kalanchoe dovrebbe essere annaffiata solo sotto la radice.

Durante le stagioni calde, il fiore ha bisogno non solo di un'annaffiatura regolare, ma anche di un'irrorazione. Si può fare questo con una pistola a spruzzo.

In estate è meglio spruzzare la sera. Se lo si fa nel pomeriggio, è probabile che le foglie si brucino.

Consigli e trucchi

Infine, abbiamo alcuni consigli utili che sicuramente aiuteranno tutti gli amanti della kalanchoe a organizzare un'annaffiatura e una cura adeguata delle piante.

  • In primavera e in autunno è necessario pulire le foglie della pianta. Questo permetterà di liberarsi della polvere e dello sporco accumulato e anche di inumidirle. Il modo migliore è quello di farlo con un batuffolo di cotone bagnato, in modo che le foglie delicate non vengano danneggiate.
  • Se si innaffia regolarmente la kalanchoe con acqua dura, inizierà a far male nonostante il rispetto delle regole di base. Pertanto, se l'acqua del rubinetto è troppo dura, è meglio usare solo acqua bollita per innaffiare.
  • Se c'è un odore sgradevole del terreno, questo indica che si sta inumidendo troppo la pianta. Inoltre, l'innaffiatura eccessiva può far sì che la kalanchoe smetta di crescere. In questo caso, è consigliabile trapiantare la pianta in un nuovo terreno e seguire rigorosamente tutte le regole e le linee guida.
  • Se la pianta non ha abbastanza umidità e le foglie cominciano a cadere, allora il problema può essere risolto con una corretta irrorazione. Un'irrorazione sistematica ma moderata riporterà presto la pianta al suo aspetto sano.
  • Non dovete spruzzare la pianta durante la fioritura, perché questo danneggerà le sue condizioni generali.